aliens

Buongiorno a tutti, l’articolo di cui vi parlo oggi vuole chiarire la mia personale opinione riguardo la realtà attuale dell’esistenza di altri esseri intelligenti e il rapporto con la nostra vita.

Partiamo per ordine cercando di far ragionare le persone su una cosa molto importante, quindi introduco il tutto dicendovi questo: La stessa informazione a seconda di come la si rigira assume ovviamente un diverso significato. Quindi è molto importante capire chi mi stà dando una certa informazione, per quale motivo e cosa mi stà comunicando.
Questo tipo di approccio può servire per farsi un quadro più chiaro.
Spesso per televisione oppure sui social vedi per esempio Facebook, leggo articoli o interviste nelle quali, i massimi esperti del settore come, scienziati, giornalisti di fama mondiale, astronomi, studiosi della storia antica e antropologi, spiegano con fare sicuro, la situazione della nostra esistenza e la possibile interazione con un’altra civiltà extraterreste più sviluppata di noi.

Quando ascolti questi massimi esperti, sento sempre fare un paragone ed un ragionamento, scusate il termine che, per quanto venga espresso da una persona di un certo spessore è del tutto primitivo, come primitivo è il nostro stato attuale di vivere.
Mi dispiace sembrare rigido nel dire questo, ma è così, siamo primitivi sotto tutti i punti di vista, tecnologicamente, spiritualmente, anche la nostra coscienza lo è.
Quindi divulgare questi discorsi, farli credere seri alle persone non lo trovo assolutamente giusto, è un crimine, sì lo è. Perchè temi del genere non possono essere trattati in questo modo.

Come la storia dell’ufologia ci insegna, come i più noti contattisti ci hanno riferito più volte nell’arco di più di cinquant’anni, dietro la realtà extraterrestre vi è un messaggio d’amore. Basta fare un solo e semplice ragionamento, se altre civiltà più progredite di noi centinaia di migliaia di anni, hanno in tutto questo tempo cercato di farci aprire gli occhi, dandoci messaggi di amore e speranza, se avessero in realtà avuto intenzione di attaccarci e proclamare guerra non lo avrebbero già potuto fare? Chi glielo avrebbe impedito, forse l’America?
Davanti a simili ragionamenti solo persone ottuse che non vogliono credere non accettano questa realtà. Perchè è così, questa realtà per alcuni è scomoda.

Esiste poi un altro discorso molto più complesso, si tratta dell’implicazione e l’impatto che avrebbe nella nostra società un possibile contatto con civiltà extraterrestri.
Ma signori, non vi rendete conto di dove stiamo andando a finire? Noi che non siamo nemmeno capaci di salvaguardare la nostra soppravivenza, annientando tutto, ci permettiamo di mettere in discussione una tale questione?

Per tutte le razze aliene che ci hanno visitato e contattato, noi siamo visti oltre che esseri primitivi, come una forma di cancro. Non c’è paragone più calzante per definirci. Noi siamo il canrco di questo mondo, lo stiamo uccidendo. Quindi se davvero non fossimo voluti bene, noi qui non esisteremmo più. La gente si deve prendere le proprie responsabilità di fronte all’esistenza.

Quando penso ad ogni singola manifestazione di vita che è amore di Dio, mi commuovo e quando penso a quello che siamo in grado di fare noi terrestri prego Dio di perdonarci.

Pensate solo alle persone che sono in guerra, uccidono altri esseri viventi, magari chiedendo aiuto e protezione a Dio. Famiglie che trattano come eroi i propri figli militari andati in guerra e tornati vivi. Vi dovete rendere conto di questo.

Ci serve un’aiuto, ci serve davvero, da soli non siamo in grado di capirlo abbastanza in tempo per evitare il peggio. Posso affermare con assoluta certezza, che non verrà permesso ai pochi pazzi di distruggere questo mondo.

Vi invito ad aprire i vostri cuori e smettere di ascoltare chi non fa altro che fare terrorismo, alimentando sempre questo stato di paura.

Articolo di: Daniel Facci