UFO CRASH KECKSBURG2

Nella cittadina omonima, di Kecksburg in Pennsylvania America, fu teatro il 9 dicembre 1965 di un presunto ufo crash, quello stesso giorno in Canada precisamente ad Ontario migliaia di persone videro nel cielo una sfera di fuoco, gli avvistamenti continuarono; in Michigan a Detroit, nella parte Nord dell’ Ohio

IN Pennsylvania, fu udito un forte rumore simile ad uno schianto, si pensò quindi alla caduta di un meteorite. Erano le 4.45 di pomeriggio, e la caduta avvenne precisamente in un paesino sul Mt. Pleasant Township, Westmoreland County.

Successivamente, vari voci e testimonianze riportavano il ritrovamento nel bosco a 30 miglia di Pittsburgh dei resti di un presunto ufo, vi furono anche le testimonianze, di chi raccontò di aver visto la zona recintata, con il divieto d’accesso per i civili, e la presenza di molti soldati armati, probabilmente alcuni di loro si presentarono come ufficiali nelle case della zona minacciando le persone per indurle al silenzio. Molti testimoni diretti affermarono che a precipitare dal cielo non fosse un meteorite ma un grande oggetto metallico dalla forma simile a quella di una ghianda.

Sul bordo dell’ oggetto metallico vi erano simboli di tipo geroglifico, l ‘ oggetto venne portato via dai militari a bordo di un camion.

UFO CRASH KECKSBURG1

Recentemente la Nasa ha reso noto che verranno resi disponibili informazioni sul caso Kecksburg. L’ agenzia spaziale riaprirà il caso, e ha segnalato la scomparsa di due scatole contenente documenti dell’ epoca. La notizia è ufficiale proviene da Steve Mc Connell portavoce Nasa. Il caso è stato probabilmente riaperto grazie alla giornalista Leslie Kean che non accettando la versione ufficiale che parlava di un’ esperimento militare si è appellata alla legge sulla trasparenze , e pretendendo dalla Nasa la pubblicazione dei documenti, sul caso, disponibili in archivio.

Centinaia di persone secondo la giornalista vennero messe a tacere con le minaccie perché davano la loro testimonianza non conforme con le dichiarazioni ufficiali. Secondo un’ ufologo, Stan Gordon i testimoni tutt’oggi raccontano di quanto accadde allora. Oggi nella cittadina di Kecksburg si svolge nel mese di settembre la festa denominata “Old-fashioned Days and UFO festival”, quest’ anno Stan Gordon, ed altri interessati hanno distribuito materiali informativi e tenuto relazioni, alle numerose persone partecipanti. Oggi molti testimoni, iniziano a farsi avanti, sanno di avere informazioni utili a riguardo e le varie testimonianze servono a chiarire gli avvenimenti riguardanti il presunto ufo crash.

 Anche al al Westmoreland County Community College si è tenuto un convegno ufologico, qui l’ investigatore Michel Rambacher dell’Ohio ha raccontanto ai presenti la sua diretta testimonianza in merito all’ ufo di Kecksburg. Raccontando di essere all’ epoca nella sicurezza. E di essere arrivato alla base nel 1966, praticamente un anno dopo il presunto ufo crash. Sentì parlare di un oggetto portato nel campo su di un camion, proveniente dalla Pennsylvania, non era consentito l’ accesso poiché l’ oggetto era materia di studi. Quindì capì di trovarsi di fronte proprio l’ oggetto di Kecksburg. Personalmente non vide l’ oggetto ma dei compagni di stanza, poterono osservarlo, e gli dissero che aveva la forma di una ghianda alta tre metri per due di diametro con un cerchio nella parte inferiore, l’ oggetto appariva senza giunture . Una guardia di sicurezza gli raccontò di aver visto dei simboli sul bordo, linee ondulate e cerchi e geroglifici. Michel Rambacher lasciò la base nel 1967, e si dichiara certo che il manufatto non sia di origine terrestre.